titlesite.gif (1095 byte)

La penna del diplomatico

Home - Books on Italian diplomats

 
  Author Orlando Roberto
  Title Applicazioni montaliane 
  Year 2001
  Publisher Maria Pacini Fazzi Editore
  Place Lucca
  Pages 180
     
 

«… È certo che il sentimento di una letteratura sentita come rapporto (quand’anche, come qui avviene, di una relazione con ciò che letteratura non è) è puntellato in ultima analisi da una filosofia dualistica, da quel personalissimo “oscillante modo di pensare” come una “lancetta che non sta mai ferma né sul bianco né sul nero”, secondo le parole di Montale; dove ogni più presuppone un meno, il “bianco” si definisce in rapporto al “nero”, e insieme vengono negati.
E infatti il sistema montaliano appare addirittura pervaso da una serie di opposizioni, di polarità, dal valore non assiologico, ma strutturale: quasi, insomma, che solo nella correlazione, nel rapporto fra due eventi e oggetti, sia esso di omogeneità o di scarto, si possa dare una definizione dell’esistente.»
In questa serie di saggi dedicata all’in-necessario, l’Autore indaga la produzione poetica del Premio Nobel Eugenio Montale, aspirante funzionario internazionale all’UNESCO approdato nel dopoguerra a r.(edattore) o.(rdinario) e cronista con le valigie mai disfatte per i reportage dall’estero del “Corriere della Sera”, dove la categoria del disagio esistenziale si esprime nell’urgenza di dialogo e confronto con altre culture e realtà (i Sonnets di Shakespeare resi metricamente, la cultura filosofica e le citazioni letterarie, i temi del tempo, delle guerre e degli orrori del Novecento, rielaborati in forma metastorica), ritagliando in tal modo la propria identità etica e culturale, sempre vigile sulla soglia.

last update 09 January, 2006  

Baldi's Publications - Books for diplomats - Baldi's homepage

© Stefano Baldi

When you use data and information from this site, you are kindly requested to mention the source