titlesite.gif (1095 byte)

La penna del diplomatico

Home - Books on Italian diplomats

  Author Dan Segre Vittorio
  Title La guerra privata del Tenente Guillet
  Year 1993
  Publisher Corbaccio
  Place Milano
  Pages 235
     

 

 

 

  Dopo la sconfitta dell’esercito italiano in Africa Orientale (tra febbraio e aprile 1941), il tenente di cavalleria Amedeo Guillet, comandante del Gruppo Bande amhara a cavallo, continuò a combattere. Vestito come un arabo, si mise alla testa di una banda di guerrieri eritrei, etiopi e arabi con la quale diede filo da torcere per vari mesi alle truppe britanniche, assaltando depositi, tendendo imboscate e conquistandosi una fama leggendaria di nemico pericoloso e inafferrabile. Costretto a riparare a Massaua, Guillet, il Lawrence d’Arabia italiano che ormai si faceva chiamare Ahmed Abdallah al Redai, raggiunse infine lo Yemen neutrale da dove rientrò in Italia. In questo libro, Vittorio Dan Segre, che ha conosciuto personalmente Guillet -– dapprima come nemico attraverso i rapporti dell’Intelligence Service e poi come alleato nel 1944 –, ricostruisce puntualmente l’eccezionale vicenda africana di Guillet, con l’intento di rendere omaggio a un soldato tanto valoroso quanto leale, a un diplomatico che, dopo le vicende qui narrate, con discrezione e onestà, ha costantemente operato per la pace in Medio Oriente e soprattutto a un uomo che ha saputo incarnare quei valori di civiltà che non dovrebbero conoscere confini né di tempo, né di luogo, né di cultura (dalla scheda dell'editore).
last update 09 January, 2006  

Baldi's Publications - Books for diplomats - Baldi's homepage

© Stefano Baldi

When you use data and information from this site, you are kindly requested to mention the source