titlesite.gif (1095 byte)


La penna del diplomatico

Home - Books on Italian diplomats

 
  Author Benardelli Mainardo
  Title Lingua per unire, lingua per dividere
  Year 2010
  Publisher FrancoAngeli
  Place Milano
  Pages 256
     
  Il volume, che fa parte della collana Futuribili, è diviso in quattro parti. La prima parte affronta il tema della lingua in generale, in cui si enfatizza la lingua e il gioco dei poteri politici fra maggioranza e minoranza; la lingua e le esperienze personali; la creatività nella lingua e i particolari in alcune lingue rivisitate dall'intervento degli intellettuali (cinese, neogreco, norvegese) o addirittura ricostituiti come l'ebraico o creati come l'esperanto; il multiculturalismo istituzionale e il multilinguismo personale. La seconda parte affronta alcune funzioni specifiche della lingua, come idea di pace; come strumento di conquista; come integrazione raggiunta esclusivamente dal monolinguismo oppure dal plurilinguismo; come fine di uno stesso binomio tra Corano e lingua araba. La terza parte riguarda l'emergere delle nazioni e le lingue nazionali. Lo stato dello spagnolo nel mondo. Il ruolo delle lingue Dari e Pashto nel mantenere divise le identità in Afghanistan. Dietro alla battaglia delle armi la battaglia della non conoscenza dell'arabo da parte degli americani. L'irlandese nell'Unione Europea e l'insegnamento multilinguistico. Il numero di Futuribili si conclude infine con la quarta parte, che affronta alcuni temi storici del linguaggio (l'italiano, il nazismo, la scoperta del Baluchistan) (dalla scheda dell'editore).
last update 18 giugno 2011  

Baldi's Publications - Books for diplomats - Baldi's homepage

© Stefano Baldi

When you use data and information from this site, you are kindly requested to mention the source