titlesite.gif (1095 byte)


La penna del diplomatico

Home - Books on Italian diplomats

Terzi_ministro

  Author TERZI Giulio, POMA Luca
  Title Caro Ministro. Ediplomacy. Un anno di politica estera sui social network e sui social media
  Year 2013
  Publisher Amazon Media
  Place ebook
  Pages 279
     
 

In questo libro, a conclusione del Suo periodo di governo della Farnesina, il Ministro degli Esteri Giulio Terzi guida il lettore attraverso un’appassionante esperienza di e-Diplomacy, descrivendo una parte significativa della politica estera italiana attraverso i Digital media: Twitter, Facebook, Youtube ed edizioni on-line delle principali testate. Diritti umani e delle donne, temi internazionali di rilievo come la pena di morte, l’attribuzione del Nobel per la pace all’Unione Europea, la guerra civile in Siria, i Digital media in zone di guerra, fino alla recentissima escalation militare nella Striscia di Gaza: il libro – uscito solo come eBook per diretta volontà dell’intervistato, in modalità “copyleft”, e promosso esclusivamente sul web - raccoglie i più interessanti post degli utenti, “commentati” da chi la politica estera del nostro paese l’ha diretta dal vertice. Le conversazioni del Ministro sul web – pubbliche ma anche private, mai divulgate prima d’ora – con esperti, militari, semplici cittadini, fans di Facebook, insegnanti e studenti delle scuole, sulle principali piattaforme “Social”. Dai singoli dialoghi, Terzi trae spunto per brevi ma intensi approfondimenti sull’attività diplomatica del nostro paese all’estero e sui riflessi nell’opinione pubblica nazionale, concludendo con un auspicio positivo per la definitiva ripresa dell’Italia da questo periodo di crisi. Il libro – un contributo interessantissimo per tutti coloro che sul web sono quotidianamente “affacciati” - è anche un utile strumento di analisi di un mondo che cambia rapidamente, dentro e fuori dai display dei nostri Smartphone (dalla scheda dell'editore).

last update 9 March, 2013  

Baldi's Publications - Books for diplomats - Baldi's homepage

© Stefano Baldi

When you use data and information from this site, you are kindly requested to mention the source