titlesite.gif (1095 byte)


 

La penna del diplomatico

Home - Books on Italian diplomats

 

 

Author

Romano Sergio

 

Title

Confessioni di un revisionista

 

Year

1998

 

Publisher

Ponte delle Grazie

 

Place

Firenze

 

Pages

160

 

Nella primavera del 1998, una breve introduzione di Sergio Romano a un libro di memorie di Edgardo Sogno e Giuliano Bonfante sulla guerra civile di Spagna ha scatenato, sui giornali italiani, un'autentica bufera di polemiche, critiche, sfoghi e isterismi il cui veleno e la cui veemenza non possono non far riflettere. Con la morte delle ideologie,  si pensava di poter avere della storia di questo secolo una visione nuova, obiettiva, finalmente libera da interpretazioni faziose e interessate. Evidentemente non è così, o non per tutti. È per l'appunto questa visione nuova di tutto il secolo (dalla Prima guerra mondiale sino ai giorni nostri) che Sergio Romano, prendendo spunto proprio dalla guerra di Spagna, cerca di darci in questo libro. Per rispondere non sul terreno della polemica, ma su quello che gli è proprio della storiografia, a tutti coloro che non hanno capito – o fingono di non aver capito – che essere revisionista, cioè “rivedere” continuamente le opinioni comunemente accettate, è il mestiere dello storico (dal risvolto di copertina del libro).

  

last update 25 June, 2008

 


 

Baldi's Publications - Books for diplomats - Baldi's homepage

© Stefano Baldi

When you use data and information from this site, you are kindly requested to mention the source