titlesite.gif (1095 byte)


La penna del diplomatico

Scheda biografica

Home - Biographies - Books on Italian diplomats

 
  ODENIGO (HODNIG) Armando
 

E' nato a Fiume il 9 settembre 1885 allora con il cognome Hodnig. E' tra gli ispiratori della "Giovine Fiume", la prima associazione irredentistica fiumana. Nel 1910 e' direttore del giornale "La Bilancia". Nel marzo del 1915 si arruola come volontario nell'esercito italiano. Torna a Fiume nel 1919 e fonda con Iti Bacci il giornale fascista "La Vedetta d'Italia" che dirige fino al novembre del 1920, quando Gabriele D'Annunzio lo invia a Roma in qualità di delegato della Reggenza italiana del Carnaro presso il governo italiano. Entra in diplomazia nel 1928. E' prima console a Breslavia e poi primo segretario d'ambasciata a Varsavia. Nel 1935 è console a Graz, successivamente a Tolone fino all'entrata dell'Italia in guerra. Nel 1942 viene trasferito ad Amburgo e successivamente a Bucarest con patenti di ministro plenipotenziario. Aderisce alla Repubblica di Salo'. Nel settembre 1944 è arrestato dai sovietici e viene incarcerato a Mosca, dove rimane sei anni. 
E' morto a Milano il 24 luglio 1969. 

Libri pubblicati da Armando Odenigo

last update 20 August, 2010  

Baldi's Publications - Books for diplomats - Baldi's homepage

© Stefano Baldi

When you use data and information from this site, you are kindly requested to mention the source