titlesite.gif (1095 byte)

La penna del diplomatico

Scheda biografica

Home - Biographies - Books on Italian diplomats

  LANZA Michele
 

nato a Torino nel 1906 e laureatosi in giurisprudenza, ha iniziato la carriera diplomatica nel 1930. E stato segretario di ambasciata a Mosca (1930-1934), Londra (1934-1938) e Berlino (1939-1943.
Arrestato dai nazisti dopo l'8 settembre per essersi rifiutato di aderire alla repubblica di Salò e consegnato all'Italia alle autorità fasciste, raggiunge la Valsesia ed entrato nel movimento partigiano è incaricato dei collegamenti fra Brigate Garibaldi e gli agenti britannici e americani in Svizzera. Ritornato a Roma nel Luglio del 1945, è addetto alla preparazione dei dibattiti delle Conferenza della pace di Parigi alla quale partecipa come segretario della delegazione italiana. E' poi consigliere d'ambasciata ad Ankara (1947-50) e ad Atene (1950-53). Capo dell'ufficio "Jugoslavia" al ministero degli affari esteri, partecipa ai negoziati per la soluzione del problema di Trieste (1953-54).
Successivamente è ministro plenipotenziario e poi ambasciatore a Baghdad (1954-58) e in Marocco (1958-63); capo della delegazione italiana alla Conferenza per il commercio e lo sviluppo (UNCTAD) a Ginevra; ambasciatore a New Delhi (1965-68) e a Copenhagen (1968-72) ove ebbe termine la sua
carriera. Michele Lanza è deceduto a Madrid nel 1973.

Ha pubblicato libri sotto il proprio nome e con lo pseudonimo di Mario da Baranca e Leonardo Simoni.

last update 20 January, 2007  

Baldi's Publications - Books for diplomats - Baldi's homepage

© Stefano Baldi

When you use data and information from this site, you are kindly requested to mention the source