Ansa - Notiziario Libri - 23 dicembre 2005

ONU, L'ITALIA A PALAZZO VETRO RACCONTATA DA DIPLOMATICI

 
   (ANSA) - NEW YORK, 23 DIC - Le iniziative diplomatiche, la

concertazione europea, i negoziati, le operazioni di pace. E'

lunga la lista dei campi d'azione nei quali l'Italia e'

impegnata ogni giorno nel quartier generale delle Nazioni Unite

a New York. Un'attivita' spesso poco conosciuta all'opinione

pubblica.

   A colmare la lacuna e' un nuovo volume, 'L'Italia al Palazzo

di Vetro - Aspetti dell'azione diplomatica e della presenza

italiana all'Onu', appena pubblicato nella collana del

Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Universita' di Trento e

che vede la luce nell'anno del 50mo anniversario dell'ammissione

dell'Italia all'Onu.

   Gli autori hanno entrambi una postazione d'osservazione

privilegiata, da questo punto di vista: Stefano Baldi e'

consigliere della Rappresentanza italiana all'Onu e Giuseppe

Nesi e' l'esperto giuridico della stessa Rappresentanza, nonche'

professore ordinario a Trento. Oltre a raccontare le loro

esperienze personali a Palazzo di Vetro, Baldi e Nesi hanno

raccolto quelle dei loro colleghi della sede diplomatica

italiana, nell'ambito di un progetto ambizioso di creazione di

un legame tra mondo universitario, diplomazia italiana e Onu.

   Quella dei diplomatici che rappresentano l'Italia alle

Nazioni Unite e' ''un'attivita' quotidiana fatta di piccole e

grandi decisioni, che sfugge al grande pubblico'', scrive nella

prefazione l'ambasciatore Marcello Spatafora, il rappresentante

permanente dell'Italia all'Onu. ''Naturalmente ci sono

eccezioni - aggiunge Spatafora - spesso dovute a emergenze o a

situazioni di particolare gravita', in cui l'attenzione dei

media si concentra sul Palazzo di Vetro. La gran parte del

lavoro svolto all'Onu rimane pero' sconosciuta al grande

pubblico e spesso anche agli esperti di politica

internazionale''.

      Il libro raccoglie in buona parte l'esito di un ciclo di

videoconferenze tra New York e l'ateneo trentino, che hanno

avuto tra i temi principali il processo di riforma dell'Onu, la

promozione della democrazia, la salvaguardia dei diritti umani e

della pace e la sicurezza internazionale. Un saggio di Baldi,

inoltre, affronta un argomento sempre piu' di attualita': quello

delle minacce alla sicurezza internazionale legate ai cosiddetti

fenomeni dell' 'hacktivism' e del cyberterrorismo.


     BM

23-DIC-05

 

back