Ansa - Notiziario Libri - 24 luglio 2009

NUOVO ABC DELLA POLITICA DI SICUREZZA E DIFESA DELL'UE
 
(ANSA) - BRUXELLES, 24 LUG - La politica di sicurezza e
difesa dell'Unione europea (Pesd) è molto spesso vista come un
oggetto misterioso, 'riservato' agli occhi dei militari e
diplomatici. Ma è qui che nascono le missioni militari Ue nelle
zone di crisi, è qui che si combatte la lotta al terrorismo, è
qui che convergono le informazioni militari 'sensibili'.
   Ora due diplomatici della rappresentanza permanente
dell'Italia presso l'Ue, Gabriele Altana e Stefano Baldi, hanno
appena pubblicato nella collana 'Manuali Diplomatici' un libro
dal titolo 'Vademecum della Pesd, breve guida della politica
europea di sicurezza e difesa' che offre un quadro completo
della materia e del relativo processo decisionale.
   Si tratta di un'opera a carattere divulgativo, arricchita
dall'introduzione dell'ambasciatore Ferdinando Nelli Feroci, che
si concentra sugli aspetti operativi e sui meccanismi di
funzionamento che regolano l'attività di quello che gli autori
definiscono "uno dei settori più promettenti dell'azione
esterna dell'Ue".
   Poiché la Pesd - che è parte ingrante dela politica europea
di sicurezza comune (Pesc) - permette all'Ue di impegnarsi a
fondo nella gestione delle situazioni di crisi al di là dei
suoi confini e a tutela dei suoi interessi. Inoltre, osservano
ancora gli autori, "il rapido incremento del numero, della
tipologia e della complessità delle missioni ha comportato un
parallelo sviluppo di strutture, strumenti e procedure".
   Da qui l'opportunità di offrire a tutti gli interessati uno
strumento che consenta di districarsi tra sigle e comitati,
procedure e agenzie e di capire meglio chi e come gestisce uno
strumento comune importante per assicurare la sicurezza degli
europei intervenendo al di fuori dei confini dei 27 Paesi
membri.    (ANSA).

 

back