Il Sole 24 Ore 20 marzo 2000

sezione: LAVORO & CARRIERE; Pg. 41

Task 2000 - Nella collana del Sole-24 Ore i suggerimenti per orientarsi e facilitare la ricerca della prima occupazione; Dalla moda al web il posto passa dai libri

di Alberto Orioli

Il curriculum, le carriere internazionali, le opportunita' di Internet tra i temi affrontati - Sono ormai una ventina i titoli che cercano di fornire consigli

Un lavoro si trova anche leggendo. Nella societa' dell'informazione, della nuova economia, della ricchezza digitale la conoscenza e' tutto. Per questo <Il Sole-24 Ore> ha scelto di dedicare una collana di libri rivolti a un pubblico giovane, interessato alle tematiche del lavoro con l'occhio di chi vuole riposte concrete. I libri di Task e' il nome della collana che prende il nome proprio dalla storica rassegna del lavoro che <Il Sole-24 Ore> organizza da anni.

Il mondo della moda, quello delle carriere internazionali e le nuove opportunita' di Internet sono le tre aree tematiche prese in esame dagli ultimi volumi della collana che ormai conta una ventina di titoli che vanno dall'analisi delle professioni "verdi" a quelle del non profit, dal vademecum per il lavoro da professionista a quello per che volesse diventare un operatore del turismo e dei servizi.

Molto venduto il volume scritto da Rosanna Santonocito e Barbara Demi su come scrivere il curriculum vitae.

<Lavorare nella moda>, scritto da Alessandro Balistri e Nicoletta Picchio, entrambi giornalisti del Sole-24 Ore, punta a fornire una dettagliata documentazione di come sia strutturato un settore cosi' competitivto come quello del tessile-abbigliamento-calzature che da' vita al rutilante mondo della moda. In fondo alle passerelle c'e' un mondo fatto di ricerca dei tessuti, di organizzazione delle produzioni sulla base delle nuove tecnologie, di creativita' e design, ma anche di marketing sempre piu' sofisticato e di una gestione finanziaria aggressiva e "globale" ormai indipensabile per la sopravvivenza stessa del settore che e' uno dei piu' traintanti del made in Italy. Il libro analizza a uno ad uno i singoli comparti di cui e' composto il settore e ad ognuno corrisponde una intervista a un testimonial che spiega come e' arrivato alla sua posizione professionale e quale sia il curriculum e la formazione ideale di chi voglia ripercorrere le sue orme.

<Carriere internazionali> e' un volume scritto da due diplomatici Stefano Baldi e Antonio Enrico Bartoli. Chi pensi a un lavoro all'Onu o alla Banca mondiale, anche a Bruxelles o al Fondo monetario puo' trovare le risposte che cerca. Ci sono le organizzazioni internazionali ma anche quelle non governative che cercano agronomi, medici e anche giuristi. Il volume offre molte spiegazioni su come districarsi nei labirinti del mondo della diplomazia e su come prepararsi al meglio per professioni che, comunque, rimangono appannaggio di un numero non elevatissimo di candidati. Non manca un corredo di indicazioni (con un nutrito elenco di siti Internet) su dove si possano trovare le migliori opportunita' di impiego.

Infine il libro sul lavoro Web. Scritto da Mario Cianflone e Farbizio Forquet, giornalisti de Il Sole-24 Ore, offre uno spaccato della complessita' del lavoro nella rete. La velocita' dei mutamenti delle tecnologie rischia di rendere rapidamente obsolete anche le abilita' professionali piu' consolidate. Questo e' il vademecum giusto per chi cerchi di comprendere come si lavori nella nuova economia. Dopo aver spiegato ai non addetti ai lavori come sia strutturata la grande rete, il libro esamina i diversi campi d'azione per il lavoro del futuro. Vi sono indicati anche gli strumenti informatici da possedere per costruirsi un "portale" o per creare una pagina web di tipo professionale. Uno dei settori di grande sviluppo e' quello dell'organizzazione dei contenuti delle reti e il libro spiega nel dettaglio come sia possibile utilizzare al meglio tutte le opportunita'.

Anche in questo caso il volume e' corredato da una serie di interviste a persone che con la rete hanno avuto successo e hanno fatto fortuna senza essere Bill Gates.

Alberto Orioli

Copyright 2000 Editrice Il Sole 24 Ore S.p.A.